Il Talento delle Donne intervista Giovannella Condò

depaoli-412-ModificaChi è Giovannella Condò. Finto architetto (amo le case!), finto professionista della comunicazione (ho un master in comunicazione istituzionale), vero notaio. Ho uno studio a Milano in via Manzoni con la mia socia Monica De Paoli, tutto bianco e completamente femminile. Appena iniziata la professione, ho lavorato nelle istituzioni notarili: dalla Scuola di Notariato della Lombardia, che forma gli aspiranti notai, alle commissioni del Consiglio Nazionale del Notariato, al Consiglio Notarile di Milano. Ho un marito e un figlio, Giuseppe Carlo nato nell’agosto 2007.

Qual è il tuo talento?

Non certo parlare di me stessa e ancora meno tentare di parlare bene di me stessa!

Comunque, credo che i miei punti di forza siano la capacità organizzativa e la velocità di sintesi e di esecuzione, che – confesso – in qualche momento mi porta ad essere superficiale.

Definisci il tuo stile di leadership

Cerco di rispettare le posizioni e di capire le esigenze dell’altro, ascoltando con attenzione e senza alcuna prevaricazione nè giudizio.

Una cosa da fare e una da evitare se una donna vuole avere successo nella vita professionale

Da evitare l’aggressività, sintomo di debolezza anche legata all’essere donna.

Da fare: essere se stessa, senza sbavature e senza ondeggiamenti.

Un consiglio per conciliare lavoro e vita privata

Imparare ad organizzarsi e a delegare, mantenendo sempre alta l’attenzione.