Quando tocca a noi noi a saltare, l’asticella si alza

Mi è piaciuto un passaggio dell’intervista al ministro Fornero comparsa ieri (5/2/2012) sul Corriere della Sera. Parlando di quote rosa nei CdA, la Fornero anzitutto fa notare che “…Non si può più ricorrere al vecchio adagio per cui non ci sono abbastanza competenze: tutte le associazioni e i siti che si occupano di questo tema hanno provveduto a raccogliere curricula di donne in grado di sedere nei CdA.” Dopo questa premessa, affonda il colpo:”E poi, devo dire, non si è mai molto guardato alle competenze degli uomini che magari siedono in più di un consiglio di amministrazione”.

Mi sono a quel punto ricordata di una delle dieci strategie della manipolazione attraverso i mass-media elaborate da Noam Chomsky (guru della linguistica e della comunicazione), la legge numero 9. Questa consiste nel rafforzare il senso di colpa, cioè nel “far credere all’individuo di essere esclusivamente lui il responsabile della proprie disgrazie a causa di insufficiente intelligenza, capacità o sforzo. In tal modo, anziché ribellarsi …l’individuo si auto svaluta e si sente in colpa, cosa che crea a sua volta uno stato di depressione di cui uno degli effetti è l’inibizione ad agire.”

Quando ci viene detto che sarà un problema soddisfare le quote rosa nei CdA perché non ci sono abbastanza talenti femminili, non solo si dice una cosa non vera (sono disponibili ampi elenchi di donne in possesso dei titoli necessari), ma anche si rafforza il nostro senso di colpa (“non abbiamo il profilo giusto”, “non abbiamo maturato le esperienze che servono”, ecc.).

Come fa capire il ministro Fornero, smettiamola di sentirci inadeguate. Il problema è che quando tocca a noi noi a saltare, l’asticella si alza.

Vi è mai capitato di saltare un’asticella mobile (verso l’alto, quando toccava a voi saltarla)?

Info Odile Robotti
Odile Robotti, ha una laurea in Economia Politica (Università Bocconi), un MBA (SDA Bocconi) e un Ph.D in psicologia (University College London). Ha lavorato in IBM e in McKinsey&Co prima di fondare la società di formazione manageriale Learning Edge (www.learningedge.it). È docente presso l’Università Vita-Salute San Raffaele e cofondatrice e presidente di un’organizzazione di volontariato (MilanoAltruista) e di un’associazione senza fini di lucro (ItaliaAltruista).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: